We use cookies to improve your online experience. For information on the cookies we use and for details on how we process your personal information, please see our cookie policy . By continuing to use our website you consent to us using cookies.
TOYAMA
  • TOKYO
  • TOYAMA

WISDOM&VIRTUAL REALITY

Prima la miglior esperienza di realtà virtuale allo SKY CIRCUS, il più avanzato centro giapponese del settore, poi il villaggio di Gokayama, importante sito patrimonio dell'umanità celebrato per le sue case tradizionali dal tetto di paglia, chiara testimonianza dell'ingegno e della saggezza popolare che in questo luogo agricolo a lungo innevato durante l'anno associa alla semplicità della geometria abitativa un grande senso della bellezza più genuina.

Official Tokyo Travel Guide
https://www.gotokyo.org/it/

Local government official website
http://www.toyamashi-kankoukyoukai.jp/en/

I viaggiatori

  • Traveled : September,2018 Mathieu BARON
    Direttore vendite presso Petit Futé
    Risiede a Francia
  • Traveled : September,2018 Julien LOOCK
    Giornalista e Direttore della sede giapponese di Lepetitjournal.com
    Risiede a Tokyo
    Paese d'origine: Francia

Aeroporto di Parigi Charles de Gaulle

ANA216 Come arrivare dal tuo paese

  • Mathieu BARON

    Il volo non era al completo, quindi ho potuto utilizzare 3 posti in fila, cosa che capita raramente sui voli ANA. Gli assistenti di volo erano molto professionali, sempre sorridenti e gentilissimi. Potendo scegliere tra numerosi film e avendo un bello spazio ampio per le gambe, mi sono rilassato e goduto il viaggio verso il Giappone. Come sempre i piatti offerti in aereo erano buoni, davvero un volo perfetto.

Aeroporto internazionale di Tokyomore

Aeroporto internazionale di Tokyo

Uno dei principali punti di accesso a Tokyo, conta diverse strutture commerciali e dalla piattaforma panoramica all'ultimo piano del terminal passeggeri, accessibile anche a chi non deve volare, si domina l'intera baia di Tokyo.

Area metropolitana di Tokyo

Primo giorno

TOKYO

Osservatorio SKY CIRCUS Sunshine 60more

DESTINAZIONI RACCOMANDATE

Osservatorio SKY CIRCUS Sunshine 60

Dalla semplice piattaforma panoramica che era, l'osservatorio Sunshine 60 dello Sky Circus si è trasformato in una vera e propria delizia per i sensi: viste a non finire, emozioni nuove e tante belle sorprese. Da non mancare assolutamente sono il Tenku 251, il Kaleido Scape, lo Sky Bridge, lo Sky Party e il Cafe Quu Quu Quu e, naturalmente, la vista panoramica a trecentosessanta gradi da ben 251 metri d'altezza.

  • Mathieu BARON

    La mia prima volta a SKY CIRCUS. La vista era stupenda e ho potuto scattare delle belle foto. SKY CIRCUS offre attività divertenti per grandi e piccoli, quindi secondo me è un ottimo posto da visitare con la famiglia. Mi sono piaciute soprattutto le animazioni realizzate in realtà virtuale. Il caffè-ristorante ha un design allegro e accogliente che permette di rilassarsi completamente mentre si beve e si mangia.

    Tenku-no-niwa
    Hoshi-no-naru-ki: una vista mozzafiato! Quando entri nella tua stanza privata ti sembra di essere in un mondo tutto tuo, ti senti proprio a tuo agio. A mio avviso è perfetto per una festa con i colleghi o una cena in famiglia. È un ristorante dove si può mangiare in tutta tranquillità. I piatti sono saporiti e belli esteticamente, e lo staff è carinissimo.

  • Julien LOOCK

    Un’attrazione strepitosa nel centro di Tokyo che può piacere a persone di tutte le età. I piccoli e i bambini "cresciuti" possono divertirsi a visitare lo SKY CIRCUS e godersi il bellissimo panorama della capitale giapponese. L’attrazione più divertente è sicuramente il VR, la realtà virtuale. La lounge è uno spazio veramente accogliente, dove ci si può riposare meravigliandosi dell’immensità di Tokyo.

    Tenku-no-niwa Hoshi-no-naru-ki: questo ristorante mi ha colpito perché dà la possibilità di mangiare godendosi il panorama di Tokyo in una stanza privata. Il paesaggio dalle sue finestre è più che sorprendente.

Linea JR Yamanote
Stazioni di Ikebukuro --> Akihabara
(20 minuti, 200 yen)

Akihabaramore

Akihabara

Ai giapponesi nota anche come Akiba, è la vasta area che sviluppandosi attorno alle arterie Chuo e Kanda Myojin nel tempo si è trasformata in una delle più grandi "città dell'elettronica" al mondo. È infatti quasi completamente occupata da negozi grandi e piccoli, dai "supermercati" dei computer e degli smartphone più recenti alle piccole "boutique" dei componenti elettronici più rari. Ma non solo: è anche il paradiso dei cosiddetti "otaku" di tutto il mondo (persone per lo più giovani dedite in maniera ossessiva a una particolare attività, hobby o interesse) che qui possono soddisfare ogni bisogno in fatto di fumetti, cartoni animati e prodotti dei giovani "idoli" giapponesi dello spettacolo, nonché dei caffè le cui giovanissime cameriere sono abbigliate a tema. Tutta la zona sottostante i binari sopraelevati della stazione di Akihabara recentemente è stata rinnovata e trasformata in una nuova sorta di destinazione turistica sempre più internazionale. A pochi passi da qui sorge il tempio di Kanda, risalente a circa 1.300 anni fa.

  • Mathieu BARON

    Nel negozio in cui siamo stati (subito accanto all'uscita della metro) avevano i prodotti tipici di tutte le regioni del Giappone, era davvero interessante! Fantastico per scegliere e comprare i souvenir per famiglia e amici senza muoversi da Tokyo. Ha un'unica pecca: le scritte non sono tradotte in inglese per i turisti.

  • Julien LOOCK

    È l’area più famosa di Tokyo, un posto molto spesso suggerito anche dalle guide turistiche della città. Che vi piacciano o meno la cultura otaku e i manga, consiglio vivamente a tutti di provare a visitarla.

Treno locale JR della linea Sobu
Stazioni di Akihabara --> Yoyogi

Linea JR Yamanote
Stazioni di Yoyogi → Harajuku
(20 minuti, 170 yen) *Da Akihabara ad Harajuku

Takeshita Street (Harajuku)more

Takeshita Street (Harajuku)

È la via principale di Harajuku ed è ricca di negozi specializzati in prodotti "kawaii" provenienti da tutto il Giappone. Lunga 350 metri, vi si trova di tutto, dagli accessori di moda agli articoli più svariati, dalle crêpe alle onnipresenti cabine per foto creative (perikura) e ai negozi di prodotti da 100 yen, ma molto altro ancora. Per questo è sempre molto affollata, soprattutto nei fine settimana e durante le vacanze estive e i turisti stranieri non mancano mai. Da lì si diramano anche viuzze con ristorantini molto popolari subito identificabili dalla lunga coda. All'incrocio che segna il termine della Takeshita Street si trova il centro d'informazioni turistiche di Harajuku.

  • Mathieu BARON

    È una via ricca di negozi, dove si possono incontrare i giovani di Tokyo che rappresentano la cultura del "kawaii", diffusa in tutto il Giappone. C'è di tutto, per tutti i gusti, per chiunque. È un posto che attira numerosi turisti proprio per la sua unicità. La Catstreet è una strada affascinante; è meno affollata rispetto alla via principale di Harajuku ed è amata dai turisti perché più tranquilla.

    Shunsai: il panorama notturno di Tokyo è meraviglioso. Sedendoti vicino alla finestra e guardando fuori, puoi ammirare la città che si estende a perdita d'occhio sotto di te, senza che niente blocchi la tua visuale. I piatti erano deliziosi, un'esperienza bellissima!

  • Julien LOOCK

    Anche questa è una delle aree di Tokyo più famose tra i francesi. È la zona simbolo della cultura “kawaii”. Si può fare uno shopping inebriante, passeggiare immersi nel rosa, circondati da crepes bellissime. Appena arrivati in via Takeshita, l’atmosfera si fa rilassata: è una via meno affollata e i negozi che si susseguono hanno un’aria più elegante.

    Shunsai: un ristorante incredibile. La vista è eccezionale, specialmente al tramonto. Non ci sono molti posti che offrono una visuale dell’incrocio di Shibuya da questa altezza e da questa angolazione. È un panorama indimenticabile.

Sunshine City Prince Hotel

  • Mathieu BARON

    Il soggiorno al Sunshine Prince Hotel è stato piacevole. Lo staff era professionale e caloroso, e ha saputo rispondere a tutte le mie domande. Al piano terra c'è un convenience store molto comodo dove si può comprare da mangiare a qualsiasi ora. Dal 36esimo piano si può ammirare un bellissimo panorama. La colazione era buona: consisteva di un buffet con piatti giapponesi e occidentali e offriva una scelta molto ampia.

  • Julien LOOCK

    Questo hotel, situato nel centro di Ikebukuro, offre degli spazi raffinati ed è un posto dove ci si sente davvero a casa. Le camere per gli ospiti sono ampie e dotate di tutti i comfort.

Secondo giorno

HOKURIKU(TOYAMA)

Aeroporto internazionale di Tokyo

ANA (ANA Expericence JAPAN Fare) Dettagli

  • Mathieu BARON

    È andato tutto bene, l'aereo era comodo. Non abbiamo mangiato, abbiamo solo preso una bevanda.

  • Julien LOOCK

    Come sempre, ANA è una compagnia molto seria e ci ha coccolati con il suo servizio eccellente. Il volo è stato molto piacevole e il personale di bordo molto gentile.

Aeroporto di Toyama Kitokitomore

Aeroporto di Toyama Kitokito

È l’ingresso a Toyama dal cielo, il punto d’inizio di un’avventura per i sensi deliziati innanzi tutto dalle splendide viste naturali e dalla rinomata cucina locale. Dall’osservatorio, ove si gode una splendida vista panoramica a 360 gradi, particolarmente belle appaiono le montagne di Tateyama a oriente e il lussureggiante paesaggio fluviale a occidente, due doni speciali di una natura che sembra privilegiare questa parte del Giappone. A Toyama la cucina è davvero eccellente e i suoi piatti rappresentativi sono particolarmente numerosi. Ecco perché l’aeroporto ospita ben quattro ristoranti di cucina giapponese, tra questi un kaitenzushi, il sushi-bar a nastro trasportatore, che serve tutta la bontà del mare della baia, e uno specializzato in udon di Himi, altra celebre specialità del luogo. Per lo shopping, Maidohaya ha tutto ciò che si può desiderare in fatto di prodotti speciali e dell’artigianato di Toyama, compresi il masuzushi (pesce crudo servito su uno strato di riso all’aceto) e molte varietà di pesce e frutti di mare lavorati. Prima di lasciare l’aeroporto si raccomanda una visita al primo piano ove sono esposti alcuni modelli di aerei storici, quindi al Kokando, negozio storicamente specializzato in prodotti medicinali rari acquistabili soltanto a Toyama. Insomma, per chi giunge a Toyama o per chi si appresta a lasciarla per un viaggio, questo aeroporto è una fonte straordinaria di diletto per i tutti i sensi.

Aeroporto di Toyama Kitokito --> Fermata Toyama Ekimae
Circa 20 minuti, 410 yen

Turismo nei paraggi della stazione di Toyamamore

Turismo nei paraggi della stazione di Toyama

Attorno alla stazione ferroviaria di Toyama sono concentrati i maggiori siti d’interesse turistico della città. Il Centram, o “tram del centro”, collega la stazione alle varie zone centrali di Toyama, mentre il Portram, o “tram del porto”, la collega alla zona portuale. La città è altresì visitabile sui suoi fiumi e canali, un modo assai comodo oltre che rapido per girarla. Nella stazione vi sono altresì una zona commerciale, negozi di souvenir, ristoranti e un centro informazioni certificato di categoria 3 per turisti stranieri. Naturalmente sono in vendita tutte le squisitezze stagionali della cucina di Toyama.

  • Mathieu BARON

    Centro informazioni turistiche della città di Toyama: è stato veramente interessante indossare un'armatura e provare cosa significa essere un vero samurai. L'armatura era pesantuccia, non mi aspettavo che fosse così massiccia, ma grazie a questo ho capito quanto fosse difficile diventare un samurai nel passato. Ci hanno anche fatto una breve intervista per un canale TV ed è stata un'esperienza spassosa spiegare a quel giornalista dall'aria interessata quali fossero le nostre impressioni mentre eravamo ancora completamente vestiti da samurai.

    Museo del Vetro di Toyama: un posto incredibile! Non ho mai visto un edificio così unico, credo che molti viaggiatori ameranno visitare questo museo. Mi ha colpito scoprire che per costruire quella struttura così grande ci sono voluti più di 10 km di legname messo in fila. La visita è stata molto interessante e le opere esposte nella galleria erano veramente belle e originali.

    Ikeda Yasubei Shoten: Un'esperienza appassionante. Ho potuto capire perché e come si producono i vari tipi di medicine. L'incaricato ha fatto prima una dimostrazione e poi ci ha insegnato come realizzare delle pillole utilizzando antichi strumenti tradizionali. Era un processo davvero difficile. Le confezioni avevano un gusto nostalgico che negli ultimi tempi sta tornando di moda.

    Sono rimasto molto soddisfatto dei piatti e il personale era molto gentile e professionale. Il riso di colore nero, una varietà molto antica, era buonissimo.

    Museo prefetturale dell'Arte e del Design di Toyama: la guida era eccezionale e ci ha saputo dare molte informazioni sugli artisti giapponesi. C'è un'area giochi all'ultimo piano con un design bellissimo, un buon posto per far divertire i bambini con i loro genitori. La vista era stupenda, un panorama che vale davvero la pena fotografare.

  • Julien LOOCK

    Centro informazioni turistiche della città di Toyama: un’esperienza da non perdere in cui coinvolgere anche la famiglia. Qui si può indossare una vera armatura da samurai e passeggiare in un luogo storico tipicamente giapponese, il castello di Toyama.

    Museo del Vetro di Toyama: l’edificio di questo museo è estremamente particolare, vale la pena di visitarlo. È una struttura dal sapore moderno, uno spettacolo architettonico realizzato in legno e calcestruzzo che i visitatori possono ammirare a diversi livelli. I dépliant a disposizione sono ben fatti e interessantissimi. Si possono anche ottenere le informazioni in francese utilizzando il proprio smartphone.

    Ikeda Yasubei Shoten: questo negozio si trova in mezzo a case antiche storiche ed entrandovi si respira un’atmosfera accogliente. La selezione di medicine è enorme, solo a vedere le confezioni ti si apre il cuore.

    I piatti erano di qualità e presentati alla perfezione, una festa per gli occhi e il palato! Il riso era particolarmente saporito.

    Museo prefetturale dell'Arte e del Design di Toyama: se si apprezza il design e l’arte moderna, non si può non visitare questo museo. L’edificio stesso è una meraviglia architettonica e i visitatori si divertono anche solo a passeggiare tra i suoi spazi immensi. La collezione di poster è una ode allo stile pittorico del XXI secolo. Dalla terrazza del museo si può godere di una splendida vista della città, mentre al suo interno ci si può perdere tra le opere e le attrazioni che racchiude.

JR Hokuriku Shinkansen (from Toyama Station to Shin-Takaoka Station)
Around 10 minutes

Kaetsunou Bus
Shin-Takaoka Station--> Koutsu Hiroba
Around 60 minutes
770 yen

Inami (Yokamachi Dori)more

Inami (Yokamachi Dori)

Sviluppatasi attorno al tempio di Zuizen-ji, dal seppur prospero villaggio che era nel quattordicesimo secolo nel tempo è cresciuta come il maggior centro del Giappone per l’intagliatura del legno. Ora è il primo luogo al mondo ove le strade sono un continuo susseguirsi di laboratori specializzati e sculture lignee. Oltre a testimoniare quali cose meravigliose è possibile fare con il legno, una visita qui può attrarre soprattutto per il rassicurante profumo che esso emana e per il caratteristico suono delle mazze di legno sugli scalpelli che riverberandosi sulle strade lastricate rende il tutto vivido e pregno dell'atmosfera tipica dei musei d'arte.
Nel maggio 2018 è stato designato patrimonio nazionale, il che gli ha conferito ancor più la fisionomia di luogo turistico e di cultura giapponese.

  • Mathieu BARON

    È stata una visita davvero molto interessante e stimolante. Gli scultori sono stati molto cortesi e ci hanno spiegato come creano le opere, anche se entravamo solo per guardare. È un posto affascinante, ideale per i viaggiatori che vogliono imparare di più sulla cultura giapponese. Lo consiglio anche a chi vuole acquistare un oggetto di vero artigianato come souvenir. Il tempio Zuisenji è assolutamente da non perdere, è splendido!

    Fabbrica di sakè Wakakoma: l'uomo che ci ha spiegato come creare il nostro bicchierino in legno era proprio simpatico. Ha dedicato molto tempo a mostrarci in dettaglio come procedere e come realizzare il bicchiere in modo preciso. La cosa che mi è piaciuta di più? Una volta finito, potevamo portarcelo a casa. Un'esperienza da provare assolutamente!

  • Julien LOOCK

    Una via molto intima, ma che offre la possibilità di passeggiare nell’atmosfera del Giappone antico. È un luogo accogliente dove l’occhio può vagare su edifici in legno e strade lastricate in pietra. Il tempio Zuisenji è un capolavoro dell’architettura religiosa giapponese. Anche se la nostra visita è stata breve, questo tempio è riuscito a trasmetterci molta serenità.

    Fabbrica di sakè Wakakoma: questo è un posto prezioso per chi vuole respirare l’autentica atmosfera giapponese, assolutamente da non perdere. Mi sono cimentato nella creazione di un bicchierino da sakè in legno ed è stato davvero interessante. Portando a casa l’oggetto che ho realizzato con le mie mani, non potrò mai scordarmi di questa esperienza. Subito dopo aver finito il bicchierino, inoltre, l'ho potuto utilizzare per assaggiare del buon sakè. Una doppia esperienza che mi sento di consigliare vivamente.

Fermata Inami --> Fermata Johana (autobus della linea Chokoku: circa 25 minuti)
200 yen sola andata

Fermata Johana --> Fermata Ainokuraguchi (autobus per i siti patrimonio dell'umanità "World Heritage Bus": circa 30 minuti)
730 yen sola andata

Villaggio storico di Gokayamamore

DESTINAZIONI RACCOMANDATE

Villaggio storico di Gokayama

Un viaggio indietro nel tempo nel paesaggio incontaminato di Ainokura, nella regione di Gokayama, per vedere da vicino le famose case con il tetto di paglia spiovente. Circondati in ogni stagione da una natura splendida, oltre a dimenticare il trascorrere delle ore si è sempre immersi in una tranquillità quasi surreale. Il villaggio di sera è illuminato, il che contribuisce all’incanto che questa atmosfera fantastica trasmette con pieno appagamento dei sensi. Da non perdere è anche la vista di Ainokura dalla zona di osservazione sovrastante il villaggio. Le case in stile gasshō, un tipo di costruzione tradizionale che in Giappone si può trovare solo qui, sono ventitré, il cui insieme così delicatamente collocato tra i monti fa di Ainokura un vero gioiello di stile di vita popolare.

  • Mathieu BARON

    Un piccolo delizioso villaggio tradizionale. Lo stile architettonico delle abitazioni mi ha fatto venire in mente le antiche case che si trovano ancora nelle campagne francesi. È un posto incantevole. Il panorama che si ammira dall'altura al limitare del bosco è bellissimo, un paradiso per chi ama scattare foto.

  • Julien LOOCK

    Questo villaggio, Patrimonio Mondiale dell’UNESCO, è un’autentica gemma. Un posto straordinario! Se visitate la prefettura di Toyama, dovete assolutamente venirci. La cena era squisita ed è stata servita nell’atmosfera sontuosa creata dai tatami e dal legno di colore scuro.

Gokayama Gasshonoyado Syoshichi

  • Mathieu BARON

    La stanza in questo ryokan era stupenda e sdraiarmi sui tatami mi ha fatto sentire davvero in Giappone. Infilarsi nel futon per dormire è un'esperienza autenticamente giapponese e molto confortevole. La colazione era deliziosa. Il proprietario del ryokan era così gentile, si è fermato a parlare con noi a lungo. Un soggiorno molto piacevole.

  • Julien LOOCK

    Trascorrere la notte in una camera di questo albergo è un’esperienza indimenticabile. Syoshichi offre un comfort eccezionale, bilanciando abilmente modernità ed esperienza autentica. La calma che circonda l’albergo fa sentire in pace con se stessi anche gli ospiti. Il loro bagno caldo è ciò che ci vuole, specialmente in inverno.

Terzo giorno

Gokayama Gasshonoyado Syoshichi

  • Mathieu BARON

    Una guida gentilissima e professionale, che ha soddisfatto tutte le nostre curiosità.

  • Julien LOOCK

    Nonostante la pioggia torrenziale, ho potuto godermi l’atmosfera speciale di questo villaggio racchiuso tra le montagne facendo una bella passeggiata tra le costruzioni storiche. Mentre si fotografa il panorama costellato dai tetti gassho, ci si sente davvero in un altro mondo.

Ainokuraguchi-Takaoka Ekimae
(Autobus per i siti patrimonio dell’umanità “World Heritage Bus”: circa 85 minuti)
1.000 yen sola andata

  • Mathieu BARON

    Lavorare il metallo fuso a Rizaburo: un'esperienza bellissima. Dopo aver visto come si faceva, ci abbiamo provato anche noi. Abbiamo potuto vedere dal vivo diversi processi della lavorazione, ma il momento che mi ha colpito di più è stato quello in cui si versa lo stagno fuso nello stampo. È stupendo poter portare a casa un oggetto che ho prodotto con le mie mani. Penso proprio che questo tipo di esperienza possa piacere a tanti altri viaggiatori!

    Sushi Kin (Toyama Bay Sushi): incredibile, eccezionale, buonissimo! Mi è piaciuto da morire vedere lo chef che preparava i piatti davanti ai nostri occhi. In Francia è raro poter fare un'esperienza del genere. Lo chef preparava il pesce con un'abilità stupefacente, tanto che lo fissavamo con gli occhi spalancati per capire come facesse. È stato interessante poter vedere la preparazione del sushi. Tra l'altro, la qualità del sushi e del sakè era straordinaria, "oishii"!

    Museo Mikuruyama: quello che mi è rimasto più impresso del museo sono i carri, semplicemente meravigliosi! Le decorazioni particolari, la precisione e l'alta qualità delle opere create dagli artigiani di Takaoka sono strabilianti.

  • Julien LOOCK

    Lavorare il metallo fuso a Rizaburo: la fabbrica spaziosa e luminosa è un luogo perfetto per creare il design delle proprie opere. Consiglio a tutti di provare, anche perché si può scegliere tra numerosi stampi quale utilizzare. In pratica si tratta di realizzare un oggetto versando dello stagno fuso nello stampo. Quando l’opera è pronta, la si può portare a casa come souvenir. Sono sicuro che questa esperienza regalerà un sorriso a chi la prova.

    Sushi Kin (Toyama Bay Sushi): un pranzo speciale e fastoso. Un posto che consiglio a chi vuole mangiare dei piatti deliziosi. Il sushi che offrono è veramente di una qualità incredibile. Gli chef padroneggiano alla perfezione la tecnica necessaria per creare queste squisitezze. La freschezza del pesce, i dettagli curati del piccolo ristorante al banco, la gentilezza dello staff; Sushi Kin è da provare assolutamente!

    Museo Mikuruyama: in questo museo si può apprendere la storia delle tradizioni della festa della città e quella dei carri utilizzati durante la festa stessa. È un luogo moderno con del materiale esplicativo ben fatto.

10 minuti dalla stazione di Takaoka

National Treasure Zuiryu-ji Temple, Takaokayamamore

National Treasure Zuiryu-ji Temple, Takaokayama

Era il tempio di famiglia di Toshinaga Maeda, fondatore di Takaoka, fatto però realizzare da Toshitsune, il terzo signore della dinastia. L'imponente Sanmon (il varco d'ingresso), la sala del Budda e quella delle lezioni nel 1997 sono designate tesoro nazionale del Giappone, mentre il Sanmon stesso, la sala di meditazione, gli alloggi dei monaci, la casa da tè e il chiostro sono stati dichiarati beni di grande importanza culturale per il Giappone. Il tutto è considerato un esempio tipico di architettura Zen dell'inizio del periodo di Edo (1603-1868).
Anche Takaoka stessa, la cittadina che ospita il tempio, fa parte del patrimonio storico del Giappone e offre molte possibilità di osservare la cultura tradizionale locale.

  • Mathieu BARON

    Il tempio Zuiryuji è meraviglioso. Abbiamo potuto ammirare il giardino rimasto immutato nel tempo e sentire la forte spiritualità che questo luogo emana. Penso proprio che tutti vorrebbero visitare e scoprire un posto così, autenticamente giapponese.

  • Julien LOOCK

    Vale la pena fare una piccola deviazione e recarsi in questa località solo per vedere lo stile architettonico di questo tempio buddista. Anche chi visita spesso dei templi giapponesi rimarrà piacevolmente sorpreso dalla peculiarità di questo posto. È un luogo che gli appassionati di fotografia ameranno, essendo un edificio molto particolare. Anche gli appassionati di architettura religiosa giapponese non dovrebbero esitare a visitarlo.

Stazioni di Shin-Takaoka --> Toyama (JR Hokuriku Shinkansen)

Stazioni di Takaoka --> Toyama (linea Ainokaze Toyama)
Circa 20 minuti, 360 yen solo andata)

Stazione Dentetsu di Toyama --> Stazione di Tateyama (linea Toyama Chihou Railway)
Circa 60 minuti
Sola andata. Adulti: 1.200 yen
Bambini: 600 yen

  • Mathieu BARON

    Funivia Tateyama: è stata la mia prima volta su una funivia giapponese. Mi sono divertito a prenderla.

    Bus Tateyama Kogen: interessante, siamo saliti molto in alto.

  • Julien LOOCK

    Funivia Tateyama: è una funivia dal sapore antico. Un’esperienza unica che si può fare solo salendo sul monte Tateyama. Durante il tragitto è veramente bello guardare il panorama circostante e godersi l’atmosfera retrò della funivia e lo splendore della natura.

    Bus Tateyama Kogen: è un tragitto famoso in primavera, ma anche in estate è divertente percorrere in bus la strada da Bijodaira a Murodo. Si incontrano delle scimmie tranquillamente sedute sull’asfalto, si può vedere un paesaggio rigoglioso dai finestrini e seguire il video che viene proiettato all’interno del bus per scoprire di più su Tateyama.

Hotel Tateyama

  • Mathieu BARON

    La colazione era buona e molto varia. Il ristorante francese ci è piaciuto. I piatti erano squisiti, anche il pane. Abbiamo assaggiato lo Chardonnay di Toyama, era eccellente! Il servizio è stato impeccabile e professionale. Abbiamo trascorso la serata al bar dell’albergo. L’atmosfera era accogliente e i cocktail perfetti. Qui mi hanno servito uno dei migliori mojito che abbia mai bevuto in Giappone!

  • Julien LOOCK

    La bellezza di questo hotel è racchiusa soprattutto nella sua posizione: è stato costruito in una tipica regione montagnosa. Ha un’atmosfera di altri tempi ed è il posto ideale per riposarsi dopo aver fatto hiking tutto il giorno. Non è esattamente una località tropicale, ma in compenso il ristorante francese offre dei piatti eccellenti e ha un’interessante e vasta selezione di vini.

Quarto giorno

Tateyama Kurobe Alpine Routemore

Tateyama Kurobe Alpine Route

È il percorso panoramico che attraversa le Alpi giapponesi a una quota di circa 3 mila metri. Toccando diversi monti, per mezzo di funivie, teleferiche e filobus si assiste a una grande varietà di viste molto suggestive. Numerosi sono i tragitti possibili, da quelli per principianti a quelli per scalatori esperti, alcuni per facili escursioni e altri per arrampicate impegnative. Il percorso tocca altresì la diga più alta, la stazione più elevata in quota e il rifugio più antico del Giappone, nonché una varietà di altri luoghi di primario interesse turistico che nel complesso aiutano a godere appieno delle bellezze che la natura sa offrire nelle quattro stagioni.

  • Mathieu BARON

    Escursione a piedi nell'area di Murodo: una breve passeggiata molto piacevole. Il lago in estate sembra molto bello (ho visto delle foto online) e il panorama non pare essere da meno.

    Filobus del tunnel Tateyama: ho preso per la prima volta questo tipo di trasporto all’interno di un tunnel. Mi ha colpito molto a livello tecnico e penso che sia molto efficiente.

    Funivia di Tateyama: la discesa è stata molto tranquilla, ma la cabina era decisamente affollata.

    Funivia Kurobe: un mezzo molto veloce. Sono salite tante persone a bordo della cabina. Purtroppo era nuvoloso e non abbiamo potuto vedere niente.

    Escursione a piedi alla diga Kurobe: quando le nuvole si sono diradate un attimo e abbiamo guardato giù dalla cima, c'era una vista incredibile. È un ottimo punto per passeggiare e ammirare il paesaggio con la famiglia o il proprio partner. Se si vuole, si può anche arrivare fino al ristorante, prendere un caffè, mangiare qualcosa e godersi il panorama che si estende a perdita d’occhio.

    Dam Rest House: pioveva e quindi, ovviamente, il ristorante era pieno. A parte questo dettaglio ci siamo trovati bene, il panorama era bello e il curry buono.

    Filobus del tunnel Kanden: prima di questo viaggio non avevo mai preso questo tipo di trasporto all’interno di un tunnel. È un bus a cui sono attaccati dei fili elettrici come quelli dei tram, un meccanismo sorprendente per me. Prima di salire ci siamo imbattuti in alcuni cartelli che raccontavano la storia della costruzione dell’infrastruttura. Ci siamo resi conto della difficoltà del progetto, visto che all’epoca un'opera simile era sicuramente difficile da realizzare a livello tecnico e aveva richiesto molto tempo. Sembrava di trovarsi in un museo della storia dell’opera dagli inizi fino al suo completamento, è stato davvero interessante.

  • Julien LOOCK

    Escursione a piedi nell'area di Murodo: anche se pioveva a dirotto, mi è piaciuta molto la passeggiata nei dintorni dell’hotel. La vista era stupenda e la bellezza della natura mi ha commosso.

    Filobus del tunnel Tateyama: un itinerario fantastico! Una volta saliti sul bus-tram elettrico, si passa attraverso il lunghissimo tunnel buio scavato nella montagna. È un’esperienza quasi claustrofobica. Vale la pena di venire fin qui anche solo per provare questa sensazione.

    Funivia di Tateyama: purtroppo non siamo riusciti a goderci il panorama da questa funivia. Siamo passati in mezzo a un cielo grigio accolti dalla pioggia battente. Intorno a noi potevamo vedere solo nuvole.

    Funivia Kurobe: Assomiglia molto all’esperienza del tragitto Tateyama-Bijodaira, ma questa volta siamo passati attraverso un tunnel in calcestruzzo. Devo ammettere che mi è piaciuto di più il tragitto Tateyama-Bijodaira.

    Escursione a piedi alla diga Kurobe: anche sotto la pioggia il panorama era mozzafiato! Passeggiando sopra la gigantesca diga non si può che rimanere impressionati da questo luogo. La strada divide il lago dal cielo... Credo che per tutti i visitatori sia un’esperienza indescrivibile.

    Dam Rest House: è un ristorante creato per i visitatori della diga di Kurobe. La sua attrattiva sono i prezzi contenuti.

    Filobus del tunnel Kanden: un itinerario che passa per un buio tunnel in calcestruzzo particolarmente lungo. È un’esperienza assolutamente da fare.

Fermata Ougizawa --> Fermata della stazione ferroviaria di Nagano, uscita est
Circa 100 minuti, 2.600 yen

Stazione di Nagano

JR Hokuriku Shinkansen
Stazioni di Nagano --> Tokyo

  • Mathieu BARON

    Il ritorno è andato benissimo. I treni francesi sono sempre in ritardo, ma quelli giapponesi sono puntualissimi. I posti a sedere sono confortevoli. Come in Francia, non ci sono posti o aree fumatori nelle carrozze, quindi è meglio fumare prima di salire sul treno.

  • Julien LOOCK

    Servizio impeccabile e perfetta puntualità e qualità del viaggio. Sono arrivato a Tokyo senza quasi accorgermene. La stazione di Tokyo si trova nel centro della città ed è estremamente comoda come punto di cambio per chi prosegue verso altre destinazioni.

La Stazione di Tokyomore

La Stazione di Tokyo

Nell'ottobre 2012 sono terminati i lavori di restauro e preservazione dello storico edificio lato Marunouchi della stazione più importante di Tokyo, che ne hanno ripristinato la tanto cara facciata a mattoni rossi, suo autentico simbolo, e valorizzato svariati particolari architettonici per riportarla all'aspetto di grandiosità di un secolo fa, quando fu costruita. Con l'occasione hanno riaperto i battenti la Tokyo Station Gallery e il Tokyo Station Hotel, quest'ultimo primo e unico a sorgere in un'opera considerata importante patrimonio culturale del Giappone, con gli interni realizzati in un sofisticato stile neo-classico europeo proprio per armonizzarli con gli esterni dell'edificio di Marunouchi.

  • Mathieu BARON

    Mi sono divertito molto durante questo Fam Trip. Ho potuto scoprire i fantastici paesaggi di Toyama e la sua cucina deliziosa. Le nostre guide non ci hanno fatto mancare nulla durante tutto il viaggio e, nonostante il brutto tempo, hanno fatto del loro meglio per rendere la nostra vacanza il più piacevole possibile. A Toyama e Tokyo ci sono numerosi luoghi turistici da scoprire, per questo credo che siano due mete molto affascinanti per i turisti. Grazie a tutte le svariate attività proposte è stata un'esperienza veramente costruttiva e strepitosa. Ho trascorso il viaggio in compagnia di Julien, un altro giornalista molto simpatico. Ora vorrei tornare a Toyama in inverno per vederla innevata. Spero di avere più fortuna e trovare bel tempo questa volta.

  • Julien LOOCK

    Un viaggio a Toyama arricchisce i visitatori, che possono provare la sensazione di trovarsi davvero in un altro mondo. La prefettura di Toyama fonde insieme armoniosamente diverse caratteristiche che la rendono una meta di viaggio unica: cultura (i musei), tecnica (legno di criptomeria e vetro), piatti deliziosi (pesce), patrimoni tangibili (Gokayama) e una natura preservata intatta (Tateyama). L’atmosfera della prefettura di Toyama risulta piacevole per i visitatori, che qui possono allontanarsi dal chiasso e dalla folla che assedia altre località turistiche giapponesi. Si potrebbe dire che Toyama è la meta perfetta per quelle persone che, pur non conoscendo ancora l’importante patrimonio giapponese, desiderano scoprirlo. I villaggi, la campagna, le aree montuose... Questa prefettura è ricca di attività in grado di soddisfare qualunque visitatore. Raggiungibile in 55 minuti circa di volo da Tokyo, Toyama è la destinazione ideale per una breve escursione partendo dalla capitale.

LE RACCOMANDAZIONI DI ALTRI VIAGGIATORI

Avevo già visitato Tokyo, ma per me è stata la mia prima volta a Toyama. Ho visitato per la prima volta anche lo SKY CIRCUS.

Mathieu BARON
Direttore vendite presso Petit Futé
Risiede a Francia
  • Hobby

    -

  • Numero di viaggi in Giappone

    5° viaggio in Giappone

LE RACCOMANDAZIONI DI ALTRI VIAGGIATORI

Il programma è accurato, molto interessante e ben bilanciato.

Julien LOOCK
Giornalista e Direttore della sede giapponese di Lepetitjournal.com
Risiede a Tokyo
Paese d'origine: Francia
  • Hobby

    Giappone, musica, film, cultura

  • Permanenza a Tokyo

    2 anni

Altri itinerari raccomandati nella stessa area

Condividi questa pagina!

Mezzi di trasporto raccomandati

Itinerari panoramici raccomandati

Back to Top

COPYRIGHT © HOKURIKU & TOKYO ALL RIGHTS RESERVED.